Intensità acustica e percezione del suono

Il livello di pressione acustica corrisponde al calcolo logaritmico del rapporto tra la pressione misurata e una pressione di riferimento. L’unità di misura è il decibel (dB).
Alla stessa maniera, ma attraverso un calcolo logaritmico con fattore moltiplicativo diverso, si può determinare il livello di intensità acustica, sempre espressa in dB.

Ad ogni raddoppio dell’intensità acustica corrisponde un aumento di 3 dB. Per esempio se alla voce di una persona, pari a 60 dB, sommiamo la voce di un’altra persona, avremo 60 dB + 60 dB = 63 dB. Per aumentare di altri 3 dB, sarà necessario sommare la voce di altre 2 persone.
Ragionando all’inverso si può desumere che il dimezzamento delle persone parlanti in una stanza produce una diminuzione dell’intensità acustica di 3 decibel.

Quanto appena esposto si riferisce a leggi della fisica verificate con strumenti di misurazione precisi. Ciononostante, diversi studi condotti su centinaia di ascoltatori e con molti tipi di suoni diversi si è dimostrato che a 1.000 Hz un incremento di 10 dB corrisponde a un raddoppiamento della sensazione e viceversa, a una diminuzione di 10 dB corrisponde a un dimezzamento della sensazione.

L’area di udibilità umana è compresa tra la soglia di udibilità, ovvero il livello sonoro minimo che può essere rilevato, e la soglia del dolore e varia a seconda della frequenza persa in considerazione. Un suono di 50 dB a 30 Hz non è rilevabile dall’orecchio umano, mentre si sente perfettamente un suono da 20 dB a 200 Hz. La soglia del dolore è tendenzialmente più uniforme e si posiziona attorno ai 120-130 dB.

L’orecchio umano non è così sensibile da percepire con chiarezza una variazione di 3dB, soprattutto se non stiamo parlando di una frequenza compresa nell’area di migliore udibilità dell’orecchio umano, ovvero tra i 200 Hz e i 4.000 Hz, considerato che l’area di udibilità completa va dai 20Hz ai 20.000 Hz, a seconda dell’età e del sesso.
È interessante osservare come l’udito umano si sia specializzato in funzione e di conseguenza all’ampiezza dello spettro di frequenza del parlato umano, ovvero 500 – 2.000 Hz.

SORGENTE SONORA             INTENSITÀ ACUSTICA (dB)
Silenzio                                                         0
Sussuro vicino                                             20
Sala vuota                                                     30
Voce umana pacata                                    60
Traffico                                                         75
Concerto rock                                              110
Jet in partenza                                            120